Prenota

VAL D'ORCIA

Montepulciano, Pienza, Montalcino

Spostandosi verso la Val di Chiana senese ed entrando in provincia di Siena, si raggiungono facilmente le località di Montepulciano, Montalcino e Pienza.

  • MONTEPULCIANO

Il cuore di Montepulciano è protetto da tre cerchi murari risalenti al XIV secolo, che conferiscono al borgo il tipico aspetto medievale. Piazza Grande è il cuore del paese, in cui si trovano gran parte delle bellezze di Montepulciano: il Palazzo Comunale – progettato da Michelozzo sulla scia di Palazzo della Signoria a Firenze – Palazzo Nobili-Tarugi – completamente rivestito in travertino, risalente ai primi anni del ‘500 – il Pozzo dei Grifi e dei Leoni di Sangallo il Vecchio e il Duomo di Montepulciano. La Piazza, infine, ospita la quasi totalità degli eventi locali, oltre - ovviamente - a cantine ed enoteche.

Sicuramente noto per le numerose bellezze architettoniche, culturali e artistiche, Montepulciano deve gran parte della propria fama al paesaggio incantevole in cui è immerso: dolci colline e vigneti, che hanno altresì contribuito alla fortuna del paese, produttore di un vino diventato eccellenza mondiale.

  • MONTALCINO:

Nell’assetto urbanistico Montalcino si rivela fedele alla tradizione toscana mantenendo, cioè, una impostazione tipica del Medioevo: un antico castello posto sulla sommità di una collina e circondato da massicce mura. Ovunque noto per il suo preziosissimo Brunello, effettivo motivo d’orgoglio per gli abitanti, il paese sa offrire molto più rispetto a una affermata tradizione vinicola. I tipici vicoli del borgo conducono il visitatore verso mete sì diverse, ma ugualmente interessanti: immancabili cantine, enoteche e botteghe artigianali, ma anche monumenti, edifici culturali, strutture religiose e musei. Per questi ultimi, citiamo i Musei Riuniti, ovvero il Museo Civico e Diocesano d’Arte Sacra. All’interno sono esposte collezioni di opere pittoriche e scultoree di rilievo, nonché un eccezionale crocifisso ligneo del XII secolo, il Crocifisso di Sant’Antimo.

  • PIENZA:

Gioiello nel gioiello, Pienza, patrimonio UNESCO, emerge tra le colline dell’incantevole Val d’Orcia. A determinarne lo sviluppo fu, nel XV secolo, Papa Pio II, a cui il borgo dette i natali: fu dietro suo ordine che sulla degradata Corsignano venne costruita una “città ideale”, splendidamente conservata senza troppe modifiche fino ai giorni nostri. La piazza principale, Piazza Pio II, è fulcro di tutto il paese e vetrina dei principali luoghi di interesse e monumenti. A dispetto delle ridotte dimensioni, il centro è caratterizzato da una infinità di piccole botteghe artigianali in cui assaggiare le prelibatezze tipiche, come il pecorino di Pienza, o gli eccellenti vini della zona.

Torna alla lista